Capanna Segantini

 

Il grande pittore Giovanni Segantini si trasferisce nel settembre 1899 sulla capanna Schafberg, sopra Pontresina, onde poter terminare il suo trittico della natura per l’imminente esposizione mondiale di Parigi.

Il 28 settembre 1899 l’artista muore improvvisamente nella capanna Segantini di peritonite. Il trittico alpino „La vita“, „La natura“ e „La morte“ è esposto nel Museo Segantini a St. Moritz.

 

Oggi la capanna è, con il suo magnifico panorama sull’Engadina, una meta prediletta per gli abitanti della valle e gli ospiti di tutto il mondo.

 

Benvenuti!

 

La Capanna è aperto da metà giugno fino a metà ottobre


normalmente dalle ore 09:00 - alle ore 17:00

retour